Xagena Mappa
A Focus on CV
Xagena Newsletter
OncologiaMedica.net

Effetti di Canagliflozin sul potassio sierico nelle persone con diabete di tipo 2 e malattia renale cronica: lo studio CREDENCE


L'iperkaliemia è una complicanza comune del diabete mellito di tipo 2 ( T2DM ) e limita l'uso ottimale di agenti che bloccano il sistema renina-angiotensina-aldosterone, in particolare nei pazienti con malattia renale cronica ( CKD ).

Nei pazienti con malattia renale cronica, gli inibitori del co-trasportatore sodio-glucosio di tipo 2 ( SGLT2 ) forniscono protezione cardiorenale, ma rimane incerto se siano in grado di influenzare il rischio di iperkaliemia.

Lo studio CREDENCE ha randomizzato 4401 pazienti con diabete mellito di tipo 2 e malattia renale cronica all'inibitore SGLT2 Canagliflozin ( Invokana ) oppure a placebo.

In un'analisi post hoc utilizzando un approccio intention-to-treat ( ITT ), è stato valutato l'effetto di Canagliflozin su un esito composito del tempo all'insorgenza di iperkaliemia segnalata dallo sperimentatore o del tempo all'impiego dei chelanti del potassio.
Sono stati anche analizzati gli effetti sull'iperkaliemia e sulla ipokaliemia determinati dal laboratorio centrale ( potassio sierico maggiore o uguale a 6.0 e inferiore a 3.5 mmol/L, rispettivamente ) e variazione del potassio sierico.

Al basale, il potassio sierico medio nei bracci Canagliflozin e placebo era pari a 4.5 mmol/L; 4395 ( 99.9% ) partecipanti stavano ricevendo i bloccanti del sistema renina-angiotensina.

L'incidenza di iperkaliemia segnalata dallo sperimentatore o dell'impiego dei chelanti del potassio è stata inferiore con Canagliflozin rispetto al placebo [ si è verificata in 32.7 versus 41.9 partecipanti per 1000 anni-paziente; rapporto di rischio ( HR ) di 0.78, intervallo di confidenza al 95% ( IC ) 0.64-0.95, P = 0.014 ].

Canagliflozin ha ridotto l'incidenza di iperkaliemia determinata in laboratorio ( HR=0.77, IC 95% 0.61-0.98, P = 0.031 ), senza alcun effetto sul rischio di ipokaliemia ( HR=0.92, IC 95% 0.71-1.20, P = 0.53 ).
Il potassio sierico medio nel tempo con Canagliflozin è stato simile a quello del placebo.

In conclusione, tra i pazienti trattati con inibitori del sistema renina-angiotensina-aldosterone, l'inibizione di SGLT2 con Canagliflozin può ridurre il rischio di iperkaliemia nelle persone con diabete mellito di tipo 2 e malattia renale cronica senza aumentare il rischio di ipokaliemia. ( Xagena2021 )

Neuen BL et al, Eur Heart J 2021; Online ahead of print

Endo2021 Nefro2021 Farma2021


Indietro