Xagena Mappa
A Focus on CV
Xagena Newsletter
OncologiaMedica.net

Efficacia e sicurezza della monoterapia con Canagliflozin nel diabete mellito di tipo 2


Canagliflozin ( Invokana ) è un inibitore del co-trasportatore sodio-glucosio di tipo 2 in fase di sviluppo per il trattamento del diabete mellito di tipo 2.

L'efficacia e la sicurezza di Canagliflozin sono state valutate in soggetti con diabete di tipo 2 non-adeguatamente controllati con la dieta e l'esercizio fisico.

In uno studio di 26 settimane, randomizzato, in doppio cieco, controllato con placebo, di fase 3, 584 pazienti hanno ricevuto Canagliflozin 100 o 300 mg oppure placebo una volta al giorno.

L'endpoint primario era la variazione rispetto al basale della emoglobina glicata ( HbA1c ) alla settimana 26.
Gli endpoint secondari comprendevano la percentuale di soggetti che raggiungevano valori di HbA1c inferiori a 7.0%, il cambiamento rispetto al basale della glicemia plasmatica a digiuno ( FPG ), la glicemia post-prandiale a due ore ( PPG ), la pressione arteriosa sistolica ( BP ), la variazione percentuale del peso corporeo, il colesterolo HDL ( HDL-C ) e i trigliceridi.

Alla settimana 26, HbA1c è risultata significativamente ridotta rispetto al basale con Canagliflozin 100 e 300 mg rispetto al placebo ( -0.77, -1.03 e 0.14%, rispettivamente, P minore di 0.001 per entrambi ).

Entrambe le dosi di Canagliflozin hanno significativamente ridotto la glicemia plasmatica a digiuno, la glicemia post-prandiale a due ore, il peso corporeo e la pressione sistolica (P minore di 0.001 per tutti) e hanno aumentato i livelli di colesterolo HDL, rispetto al placebo ( P minore di 0.01 per entrambi ).

L'incidenza complessiva degli eventi avversi è stata leggermente superiore con Canagliflozin rispetto al placebo; i tassi di eventi avversi gravi e di interruzione correlata a reazioni avverse sono stati bassi e simili tra i gruppi.

L'incidenza di infezioni micotiche genitali, infezioni del tratto urinario ed eventi avversi correlati a diuresi osmotica è risultata più alta con Canagliflozin; questi eventi avversi hanno portato alcuni pazienti ad interrompere lo studio.
L'incidenza di ipoglicemia è stata bassa tra i gruppi.

In conclusione, il trattamento con Canagliflozin ha migliorato il controllo glicemico, ridotto il peso corporeo ed è stato generalmente ben tollerato nei soggetti con diabete mellito di tipo 2 non-adeguatamente controllato con la dieta e l'esercizio fisico. ( Xagena2012 )

Stenlöf K et al, Diabetes Obes Metab 2012; Epub ahead of print


Endo2012 Farma2012


Indietro