Xagena Mappa
A Focus on CV
Xagena Newsletter
OncologiaMedica.net

Molti pazienti con diabete mellito di tipo 2 avanzato non raggiungono gli obiettivi di emoglobina glicata e studi randomizzati e controllati che confrontano l'efficacia del trattamento con pompa e ini ...


E’stata valutata l'efficacia e la sicurezza di Lixisenatide ( Lyxumia ), un agonista del recettore del peptide glucagone-simile 1 [ GLP-1 ] ( somministrato una volta al giorno ), nei pazienti anziani ...


Lo sviluppo delle comuni complicanze del diabete mellito che possono essere causa di cecità e amputazioni possono essere ridotte con l’assunzione di statine, questa è l’indicazione di una ricerca pub ...


Nei pazienti con diabete mellito di tipo 2 e ipertensione, Empagliflozin ( Jardiance ) ha ridotto significativamente la pressione sanguigna, oltre a migliorare i livelli di glicemia. Empagliflozin ...


L'ormone incretina, glucagone-like peptide-1 ( GLP-1 ), promuove l’assorbimento del glucosio miocardico e può migliorare la tolleranza miocardica all'ischemia. Il glucagone-like peptide-1 (7-36) end ...


La Metformina è l’unica terapia orale ipoglicemica di prima linea per il diabete mellito di tipo 2 raccomandato dalle lineeguida internazionali con provata efficacia, sicurezza e convenienza. Tutt ...


Uno studio ha confrontato l’aggiunta graduale di Insulina in bolo con il regime completo basale in bolo in pazienti con diabete mellito di tipo 2 non adeguatamente controllato con Insulina basale più ...


L'obiettivo primario di uno studio clinico in-aperto meccanicistico stratificato è stato quello di determinare l'effetto della inibizione del cotrasportatore sodio-glucosio ( SGLT ) per 8 settimane co ...


L’immunità innata contribuisce alla patogenesi delle malattie autoimmuni, come il diabete mellito di tipo 1, ma fino ad ora non sono stati condotti studi randomizzati e controllati sul blocco di inter ...


Benché gli inibitori del sistema renina-angiotensina-aldosterone possono rallentare la progressione della nefropatia diabetica, il rischio residuo resta alto.Non è noto se gli attivatori Nrf2 possono ...


Il diabete di tipo 1 è il risultato della distruzione delle cellule beta mediata dalle cellule T.Risultati di studi preclinici e di studi clinici pilota suggeriscono che la globulina anti-timociti ( A ...


Un equilibrio non-corretto delle cellule T regolatrici / effettrici ( Treg/Teff ) è fondamentale nello sviluppo delle malattie autoimmuni, incluso il diabete mellito di tipo 1.È stato precedentemente ...


Gli inibitori del cotrasportatore sodio-glucosio 2 ( SGLT2 ) migliorano la glicemia nei pazienti con diabete mellito di tipo 2 aumentando l’escrezione urinaria di glucosio.Uno studio ha confrontato ef ...


Un’ampia proporzione di pazienti con diabete di tipo 2 è anziana ( età uguale o superiore a 65 anni ), ma questo gruppo di persone è stato escluso dagli studi clinici sui farmaci che diminuiscono i li ...


Studi hanno dimostrato che, quando implementato precocemente nel decorso del diabete mellito di tipo 2, il trattamento intensivo con Insulina per 2-3 settimane può indurre remissione glicemica, permet ...